Apparato Cardiocircolatorio

L'apparato cardiocircolatorio permette la circolazione del sangue nell'organismo per rifornire le cellule di nutrienti e ossigeno e consentire l'eliminazione dell'anidride carbonica e di altri prodotti di scarto.

E’ un sistema chiuso di vasi sanguigni in cui il sangue circola sotto la spinta del cuore.
L’apparato cardiocircolatorio  è costituito dal cuore, dal circolo sistemico e dal piccolo circolo (detto anche circolo polmonare). Ognuna di queste componenti è formata da arterie, capillari e vene.
Nel caso della circolazione sistemica il sangue proveniente dai polmoni, ricco di ossigeno e di nutrienti, viene pompato dal cuore, attraverso il ventricolo sinistro all’interno dell’aorta, la più grande e importante arteria, che lo distribuisce, attraverso le altre arterie, al resto del corpo.
Le arterie si ramificano via via in vasi sanguigni più sottili, fino ad arrivare a dare arteriole, attraverso cui il sangue viene convogliato all’interno di capillari, tubicini dalla parete sottile e permeabile da parte di nutrienti, gas e prodotti di scarto.
I capillari convogliano il sangue verso altri piccoli vasi sanguigni, le venule, che convergono a formare le vene e, una volta che il sangue si è arricchito di anidride carbonica e prodotti di scarto, viene riversato dalla vena cava all’atrio destro del cuore.

La circolazione polmonare forma invece un circuito chiuso tra il cuore e i polmoni e ha inizio nel ventricolo destro, da cui il sangue ricco di anidride carbonica raccolto dall’atrio destro e viene pompato nell’arteria polmonare che si divide in due rami, ciascuno diretto verso un polmone, e qui i rami terminano formando i capillari che raccolgono l’ossigeno a livello degli alveoli.
Il sangue ossigenato viene poi convogliato in vasi venosi di dimensioni sempre maggiori, fino a confluire nelle vene che lo riversano nell’atrio destro del cuore, da cui passerà nel ventricolo destro attraverso la valvola mitrale per poi essere di nuovo pompato, dal cuore, nell’aorta.

Articoli Apparato Cardiocircolatorio

  • Atresia della tricuspide
    Per atresia della tricuspide si intende un'anomalia congenita di allineamento in cui non vi è connessione tra la massa dell'atrio destro e quello che morfologicamente è il ventricolo destro
  • Angina Instabile
    L'angina instabile è una sindrome che si presenta con un dolore toracico a riposo, che si pone, per gravità, fra l'angina stabile e l'infarto del miocardio
  • Tetralogia di fallot
    La Tetralogia di Fallot è una cardiopatia congenita cianogena. La cianosi è causata dalla riduzione dell'ossigeno circolante nel sangue
  • Ipertensione polmonare
    L'ipertensione polmonare è una condizione patologica in cui la pressione arteriosa polmonare media supera i 20 mmHg a riposo ed i 30 mmHg sotto sforzo
  • Anomalia di ebstein
    L'anomalia di Ebstein è un'anomalia cardiaca congenita a carico della valvola tricuspide, dislocata nel ventricolo destro