Apparato Digerente

L'Apparato Digerente è l'insieme degli organi e delle strutture deputate all'assunzione, all'elaborazione e all'assorbimento dei cibi e all'eliminazione delle parti di cibo non digerite (residui).
È formato dalla bocca, dall'epiglottide, dalla faringe, dall'esofago, dallo stomaco, dal fegato, dal pancreas, dall'intestino tenue e dall'intestino crasso.

La bocca è la parte iniziale del canale digerente.
L’epiglottide ha la funzione di impedire che il cibo masticato e la saliva vadano nelle vie aeree (ovvero “di traverso”): è per questo che durante la deglutizione si abbassa sull’apertura della laringe, a chiuderla temporaneamente, impedendo l’accesso al bolo alimentare.
La faringe è un canale che mette in comunicazione la gola con l’esofago.
L’esofago è la porzione del canale alimentare che dalla faringe arriva allo stomaco.
Nello stomaco il cibo viene rimescolato e ulteriormente digerito mediante l’azione dei succhi gastrici.
Il fegato è la ghiandola più voluminosa dell’organismo umano.
È collegato all’apparato digerente e favorisce la trasformazione degli alimenti assorbiti mediante l’emulsione dei grassi, la sintesi di glucosio, del colesterolo e dei trigliceridi, e controlla il metabolismo delle proteine.

Il pancreas è una ghiandola a forma di cono allungato deputata sia alla secrezione endocrina sia alla secrezione esocrina. Il prodotto finale della secrezione esocrina è infatti il succo pancreatico, ovvero un liquido al cui interno si trovano diversi enzimi indispensabili per la digestione.
L’intestino tenuo noto anche come “piccolo intestino” è lungo circa sette metri, si divide in tre porzioni (duodeno, digiuno e ileo). Sfocia nell’intestino crasso – o grosso intestino – tramite la valvola ileo-cecale (o valvola di Bauhin). Svolge compiti di completamento della digestione e di assorbimento dei principi nutritivi.
L’intestino crasso, noto anche come “grosso intestino”, rappresenta la parte finale dell’intestino e, in generale, dell’apparato digerente.
Si estende dalla valvola ileo-cecale (o valvola di Bauhin) all’orifizio anale. La funzione dell’intestino crasso è quella di terminare il processo digestivo mediante assorbimento, fermentazione ed evacuazione dei cibi ingeriti.
È lungo complessivamente circa 1,5 metri.

Articoli Apparato Digerente

  • Occhio lacrimoso
    Per occhio lacrimoso si intende un'eccessiva e innaturale lacrimazione dell'occhio, la condizione opposta viene chiamata occhio secco
  • Angina Instabile
    L'angina instabile è una sindrome che si presenta con un dolore toracico a riposo, che si pone, per gravità, fra l'angina stabile e l'infarto del miocardio
  • La dermatite atopica (DA)
    La dermatite atopica (DA) è la più frequente malattia infiammatoria cronica in età pediatrica
  • Vescica: stimolo menzionale e suoi valori
    Non vi è alcuna differenza tra uomini e donne per quanto riguarda lo stimolo minzionale
  • Allergie da imenotteri
    Ogni anno vengono punti dagli imenotteri circa 5 milioni di italiani. Circa il 5% dei punti da imenotteri sviluppa una reazione allergica.