Il cervello è l’organo principale del sistema nervoso centrale, è posto all’apice, sia per la sua struttura che la sua funzione, del sistema nervoso centrale

Anatomia macroscopica del cervello

Il cervello è posto all’apice, sia dal punto di vista della struttura che della funzione, del sistema nervoso centrale. In termini rigorosamente anatomici, il cervello comprendere due parti note come diencefalo e telencefalo.

Il cervello è la parte più voluminosa dell’encefalo che si compone anche del cervelletto e cervellino.

Il cervello è l’organo più importante del sistema nervoso centrale con un peso piuttosto variabile che non supera i 1500 grammi ed ha un volume compreso tra i 1100 e i 1300 cm³, tenendo presente la possibilità di significative variazioni tra individuo e individuo, anche legate a sesso, età e altri fattori.

Il cervello può essere suddiviso in due distinte macroparti:

telencefalo
diencefalo
Il telencefalo, che include la corteccia cerebrale, è estremamente sviluppato, e può essere suddiviso in quattro aree o lobi:

Lobo frontale
Lobo parietale
Lobo occipitale
Lobo temporale
cui sono da aggiungere la circonvoluzione limbica e l’insula di Reil. Negli esseri umani la corteccia cerebrale cresce enormemente di dimensione, diventando la struttura predominante del cervello. Inoltre, rispetto ad altri mammiferi, la corteccia cerebrale negli umani assume un ruolo più importante a livello funzionale essendo sede delle “funzioni cerebrali superiori”, quali il pensiero e la coscienza.

Il diencefalo è più piccolo ed è avvolto superiormente e lateralmente dal telencefalo. Contiene:

Il talamo
L’epitalamo
Il metatalamo
L’ipotalamo
Il subtalamo