La blefaroplastica laser è la tecnica che permette lo stesso risultato della tradizionale blefaroplastica chirurgica senza sottoporsi all’intervento

BLEFAROPLASTICA LASER

Definizione

La BLEFAROPLASTICA LASER l’unica vera alternativa all’intervento chirurgico di blefaroplastica.
La finalità di tale intervento laser è quella di andare a rimuovere in un’unica seduta tutta la pelle in eccesso della palpebra superiore, della palpebra inferiore e le rughe perioculari (le “zampe di gallina”).

La tecnica

Il raggio laser agisce direttamente su tutte le cellule di tutti gli strati della cute (epidermide e derma), vaporizzandole all’istante e asportando al contempo l’eccesso di cute palpebrale, senza ledere i tessuti circostanti.
Contando sulle fenomenali capacità riparatrici della cute, la lesione avvierà fin da subito il fisiologico processo di riparazione con la formazione di nuovo tessuto.
Dopo circa 5 giorni inizia a svilupparsi la crosta che cadrà spontaneamente nell’arco di due settimane, favorendo pian piano la riepitelizzazione, ossia la composizione di nuovi strati di cellule in tutta l’area trattata, e il suo rimodellamento.

Post trattamento

Il post trattamento consiste in circa 2-3 giorni di gonfiore a cui seguiranno circa 10-12 giorni di croste. Una volta cadute le croste la cute sarà arrossata. Il rossore scomparirà gradualmente ma il paziente potrà truccarsi per renderlo non visibile.

Risultati

Permette di eliminare totalmente l’eccesso di pelle con una risoluzione immediata.
Il decalogo dei vantaggi rispetto all’intervento chirurgico di blefaroplastica
1. Nessun pericolo d’infezione: l’area foto-coagulata dal laser è completamente sterile;
2. Assenza di sanguinamento;
3. Rapidità di esecuzione;
4. Zero rischi per l’organo visivo;
5. Assenza di cicatrice;
6. Nessuna medicazione post-operatoria;
7. Nessuna modifica della forma degli occhi (con il bisturi spesso “tondi” per la troppa pelle rimossa nella parte centrale della palpebra. Idem per quella inferiore a rischio ectropion (bordo ruotato verso l’esterno);
8. Rimozione delle “zampe di gallina” (altresì impossibile con l’intervento chirurgico di blefaroplastica tradizionale), miglioramento della luminosità della pelle;
9. Naturalezza del risultato;
10. Costi nettamente inferiori rispetto a quelli dell’intervento classico.

ENDOBLEFARO LIFT LASER

Uno dei principali segni di invecchiamento è inevitabilmente il cedimento dei tessuti palpebrali che si presenta a seconda dei casi sia negli uomini che nelle donne tra i 35 e i 55 anni.
In passato l’unica arma che il chirurgo estetico aveva per andare a contrastare tale inestetismo era la blefaroplastica chirurgica: metodica sicuramente molto valida, ma allo stesso tempo con molti limiti relativi alla sua invasività e traumaticità. Ad oggi sicuramente la tecnica NO BISTURI più valida come alternativa alla blefaroplastica chirurgica è l’ENDOBLEFARO LIFT LASER.

Tecnica
Si utilizza un ENDO LASER che presenta come terminale una fibra ottica di soli 100 micron ( 0,1 millimetri ).
Senza la necessità di nessuna anestesia, in quanto non si tratta di un intervento chirurgico, l’operatore introdurrà la sottilissima fibra ottica nel tessuto sottocutaneo della palpebra superiore senza effettuare nessun incisione con il bisturi. Tutta l’energia dell’ENDO LASER sarà convogliata sulla punta della fibra ottica stessa, in modo che tutta la potenza erogata dal laser si esprima al massimo delle sue performance in unico punto.
Con un leggero movimento “a raggiera” nel tessuto sottocutaneo palpebrale l’operatore muoverà la fibra ottica all’interno del tessuto sottocutaneo andando a trattare il cedimento palpebrale. Il trattamento avrà una durata variabile da un minimo di 15 minuti ad un massimo di 20 minuti. Durante il trattamento l’energia dell’ENDO LASER provocherà al paziente solo una sensazione di leggero calore.

Cosa avviene nel tessuto sottocutaneo

L’energia dell’ENDO LASER, attraverso la sottilissima fibra ottica, provocherà una contrazione dei setti fibrosi del tessuto sottocutaneo che andranno ad accorciarsi gradualmente permettendo un vero e proprio effetto lifting delle aree trattate. Il risultato estetico, conseguente alla reazione biologica del tessuto al trattamento laser, sarà visibile in parte nell’immediato per poi assestarsi nell’arco di 3-4 mesi (il tempo necessario che i setti fibrosi si accorcino).

Il post trattamento

Non esiste un periodo post trattamento. Non trattandosi di un intervento chirurgico non esiste alcun post intervento. Con il trattamento di ENDOBLEFARO LASER il paziente potrà tranquillamente riprendere le sue attività quotidiane nell’immediato senza dover rendere conto a nessuno di ciò che ha appena fatto.

Sedute

Il trattamento è unico. Se il grado di lassità è molto avanzato si può procedere dopo sei mesi ad effettuarne un altro dopo che il risultato estetico del primo si sia completamente assestato. Nel caso in cui, dato il grado importante di lassità e cedimento dei tessuti delle palpebre presenti fosse necessario un secondo trattamento il risultato estetico sarà ancora più evidente in quanto il risultato estetico raggiunto con il primo trattamento sarà il punto di partenza per il secondo trattamento.

ENDOBLEFARO LASER (PER TOGLIERE LE BORSE DI GRASSO DELLE PALPEBRE INFERIORI)

Definizione

L’endoblefaro laser è l’unica tecnica non chirurgica mirata alla rimozione delle borse delle palpebre inferiori.

Tecnica

Si utilizza un endo laser che invece di terminare con un classico manipolo, presenta come terminale una fibra ottica di soli 100 ( 0,1 millimetroi). Senza la necessità di nessuna anestesia, o con una leggerissima anestesia locale, in quanto non si tratta di un intervento chirurgico, l’operatore introdurrà la sottilissima fibra ottica nel tessuto sottocutaneo ( nel grasso ) delle palpebre inferiori senza effettuare nessun incisione con il bisturi perché non è un intervento chirurgico e senza far avvertire al paziente alcun fastidio. Tutta l’energia dell’endo laser sarà convogliata sulla punta della fibra ottica stessa, in modo che tutta la potenza erogata dal laser si esprima al massimo delle sue performance in unico punto: nelle borse grassose.

Cosa avviene nel grasso localizzato

L’energia dell’endo laser, attraverso la sottilissima fibra ottica, provocherà la liquefazione del grasso trattato. Il risultato estetico, conseguente alla reazione biologica del tessuto al trattamento laser, sarà visibile in parte nell’immediato per poi assestarsi nell’arco di circa 20-30 giorni.

Il post trattamento

Non esiste un periodo post trattamento. Non trattandosi di un intervento chirurgico non esiste alcun post intervento. Il paziente non presenterà gonfiore, non avrà ecchimosi o lividi, l’area trattata sarà leggermente edematosa, non saranno presenti punti di sutura e non sarà necessario attenersi a regole molto ferree nel periodo post-operatorio. Il paziente presenterà, nelle aree trattate solo un leggero rossore che scomparirà nelle ore successive e un edema che scomparirà nell’arco di un apio di giorni.

Sedute

Il trattamento è unico.