La dermatite da pannolino è un’infiammazione della pelle responsabile di arrossamenti cutanei molto fastidiosi alle natiche e genitali

Definizione della dermatite da pannolino

La dermatite da pannolino è un’infiammazione della pelle responsabile di arrossamenti cutanei molto fastidiosi, localizzati sulle natiche e sui genitali di bambini molto piccoli, portatori di pannolini.

Cause della dermatite da pannolino

Nel bambino molto piccolo, la dermatite da pannolino può insorgere a seguito a un’irritazione dovuta a feci e/o urine, oppure per un’irritazione dovuta ai materiali con cui sono fatti i pannolini o con cui quest’ultimi vengono trattati, infatti il materiale usato per alcuni pannolini o alcuni detergenti per il loro lavaggio possono irritare la pelle in corrispondenza delle natiche. Altre cause possono essere una proliferazione batterica o fungina infatti le natiche, le cosce e i genitali sono luoghi ideali per la proliferazione di funghi e batteri grazie all’ambiente caldo – umido; oppure uno strofinamento continuo dei pannolini o dei vestiti sulla pelle del bambino, infatti l’irritazione cutanea da sfregamento è dovuta, di solito, a pannolini troppo stretti o a vestiti aderenti.
Nelle zone ricoperte dall’indumento (quindi natiche, genitali e cosce), la dermatite da pannolino provoca un rash cutaneo contraddistinto da un intenso e doloroso arrossamento della pelle e da gonfiore.
L’arrossamento cutaneo si verifica, solitamente, nei primi 15 mesi di vita. Il periodo in assoluto più a rischio va dal nono al dodicesimo mese.
Sintomatologia della dermatite da pannolino

Il bambino con la dermatite da pannolino è sofferente, pertanto, specie in occasione del cambio del pannolino, tende a piangere e a lamentarsi.
Quando l’arrossamento cutaneo non accenna a migliorare o, addirittura, peggiora, potrebbe voler dire che alla dermatite da pannolino si è sovrapposta un’infezione batterica o fungina.
In tali frangenti, è opportuno far visitare il bambino dal proprio pediatrae farsi indicare i medicinali più adatti alla situazione.
I segni di un’infezione in atto sono la febbre, le vesciche, un’eruzione cutanea estesa, il pus, l’insonnia

Diagnosi della dermatite da pannolino

Diagnosticare la dermatite da pannolino è molto semplice, perché l’arrossamento cutaneo provocato è assai caratteristico e compare solo in corrispondenza delle zone ricoperte dal pannolino.

Terapia della dermatite da pannolino
Quando non è associata a infezioni particolari (maggior parte dei casi), la dermatite da pannolino si può curare semplicemente mantenendo asciutta e pulita la zona arrossata, cambiando spesso il pannolino e applicando alcuni creme a base di ossido di zinco.
Invece in caso di infezione va consultato il proprio pediatra che potrebbe prescrivere i corticosteroidi che sono dei potenti antinfiammatori, gli antifungini. Gli antibiotici vengono prescritti quando l’infezione in atto è di tipo batterico.