Definizione e diffusione

La dermatite seborroica è una dermatite ad andamento cronico-recidivante che colpisce zone ricche di ghiandole sebacee come il cuoio capelluto, il viso, il condotto uditivo, il torace e l’area ano-genitale.

La dermatite seborroica è molto comune interessando l’1-3% della popolazione mondiale. Il 90% dei casi è riscontrato in occidente.

Etiopatogenesi (le cause) della dermatite seborroica

La causa di questa patologia è tuttora sconosciuta. Ceppi fungini del genere Malassezia sono presenti in notevole quantità nelle zone colpite e sembrano giocare un ruolo importante nello sviluppo della dermatite dal momento che la loro rimozione mediante antifungini induce remissione o migliora il quadro cutaneo che torna a peggiorare con la loro ricomparsa.

Sintomi della dermatite seborroica

La dermatite seborroica al cuoio capelluto e alla barbavaria da una lieve desquamazione su base eritematosa nelle forme lievi ad un intenso eritema ricoperto da squame giallastre, grossolane, spesse e oleose nelle forme severe che raggiungono l’attaccatura. I capelli si presentano secchi, crespi, arruffati, non uniformi e molto oleosi; in alcuni casi i pazienti lamentano la perdita dei capelli.[20] Possono essere presenti piccole croste. Quando colpisce le palpebre si presenta con eritema e lieve desquamazione ciliare e può causare una blefarite. Al viso si presenta con chiazze eritematose, finemente desquamanti che colpiscono prevalentemente la fronte, la porzione mediale delle arcate sopraccigliari, le pieghe nasogeniene e il mento. Quando sono interessate l’area periauricolare e il condotto uditivo esterno la desquamazione tende ad essere più grossolana ed intensa e può verificarsi un’otite esterna.

La dermatite seborroica può verificarsi in bambini molto piccoli, in genere con meno di tre mesi d’età, provocando la comparsa di una crosta giallastra, spessa ed oleosa, intorno l’attaccatura dei capelli e sul cuoio capelluto. Contrariamente a quanto avviene nell’adulto nei bambini il prurito non domina il quadro clinico. La condizione di solito si risolve spontaneamente entro l’età di 8 mesi.

Diagnosi

La diagnosi è clinica. Alla dermatoscopia si riscontrano vasi arboriformi e atipici ma non i vasi tortuosi e i globuli rossi tipici della psoriasicon cui entra in diagnosi differenziale.

Trattamento

Un’adeguata igiene del cuoi capelluto è fondamentale nel trattamento della dermatite seborroica. La terapia raccomandata dai dermatologi è comunque a base di creme e/o shampoo specifici. Gli antistaminici vengono utilizzati principalmente in quei soggetti in cui prevale il prurito e per alleviare l’infiammazione.