Le funzioni del fegato sono espletate dalle cellule principali del fegato, gli epatociti

 

Le funzioni del fegato sono espletate dalle cellule del fegato, gli epatociti.

Il fegato produce e secerne la bile, usata per emulsionare i grassi. Parte della bile viene riversata direttamente nel duodeno, parte viene accumulata nella cistifellea.

Il fegato svolge numerose funzioni nel metabolismo dei carboidrati e delle proteine:
– la gluconeogenesi, ovvero la sintesi del glucosio a partire da alcuni amminoacidi, dall’acido lattico o dal glicerolo;
– la glicogenolisi, ovvero la formazione del glucosio dal glicogeno (avviene anche all’interno dei muscoli);
– la glicogenosintesi, ovvero la sintesi del glicogeno a partire dal glucosio;
– la demolizione dell’insulina e di altri ormoni;
– il metabolismo delle proteine.

Il fegato inoltre interviene nel metabolismo dei lipidi:
– vi avviene la sintesi del colesterolo;
– vi avviene la sintesi dei trigliceridi.

Il fegato produce i fattori di coagulazione I (fibrinogeno), II (trombina), V, VII, IX, X e XI, nonché la proteina C, la proteina S, l’epcidina e l’antitrombina.

Il fegato demolisce l’emoglobina, creando metaboliti che vengono aggiunti alla bile come pigmenti.

Il fegato demolisce numerose sostanze tossiche, alcool e numerosi farmaci nel processo noto come metabolismo dei farmaci. Il processo può portare a intossicazione, quando il metabolita è più tossico del suo precursore.

Il fegato converte l’ammoniaca in urea.

Il fegato funge da deposito per numerose sostanze, tra cui il glucosio (come glicogeno), la vitamina B12, il ferro e il rame.

Nel feto fino al terzo mese, il fegato è la sede principale della produzione di globuli rossi; viene rimpiazzato in questo compito dal midollo osseo alla 32ª settimana di gestazione.

Il sistema reticoloendoteliale del fegato contiene numerose cellule specializzate del sistema immunitario che agiscono da “filtro” nei confronti degli antigeni trasportati dal sistema della vena porta.