Le micosi sono patologie molto comuni della cute e delle mucose provocate dai funghi

Le micosi sono patologie della cute e delle mucose provocate dai funghi.
I funghi intesi come funghi potenzialmente patogeni sono organismi eucarioti, capaci di causare malattie nell’essere umano o in altri organismi viventi.
I funghi con proprietà patogene si suddividono in due categorie principali:
I lieviti che sono dei microrganismi, in quanto sono unicellulari, cioè composti da una cellula soltanto, e le muffe, invece, sono organismi costituiti da più di una cellula, ossia sono pluricellulari.

Raramente, i funghi con capacità patogene infettano persone in buona salute. Di norma, infatti, aggrediscono con maggiore facilità gli individui che:
• Soffrono di diabete. Infatti l’elevata concentrazione di glucosio nel sangue (iperglicemia), tipica del diabete, favorisce la proliferazione di alcuni particolari funghi che popolano determinate aree anatomiche del corpo umano e che, in condizioni di normalità (cioè assenza di diabete), sono del tutto innocui.
• Si sono sottoposti a terapie antibiotiche inadeguate o per periodi troppo lunghi. L’assunzione prolungata e/o inadeguata di antibiotici distrugge la flora batterica intestinale. Quest’ultima ha il compito di controllare la proliferazione dei funghi con capacità patogene, presenti fisiologicamente all’interno dell’intestino umano.
• Presentano un sistema immunitario poco efficiente.nei soggetti molto anziani (perché subisce un fisiologico calo d’efficacia).

Classificazione delle micosi

Le micosi sono classificate secondo il livello dei tessuti organici inizialmente colpiti:
micosi superficiali – limitate allo strato superficiale della pelle e dei capelli.
micosi cutanee – estese all’interno dell’epidermide, come pure affezioni invasive ai capelli e alle unghie. A differenza delle micosi superficiali, può esser evocata la risposta immunitaria, con cambiamenti patologici negli strati profondi della cute.
micosi sottocutanee che colpiscono il derma, tessuto sottocutaneo (o definito anche ipoderma), i muscoli e la fascia. Queste infezioni sono croniche e possono avere inizio da tagli della pelle, che permettono ai funghi di penetrare. Sono micosi difficili da curare e possono richiedere interventi chirurgici.
micosi sistemiche dovute a patogeni primari – originate primariamente nei polmoni e possono diffondersi a molti organi. Gli organismi che causano le micosi sistemiche sono tipicamente virulenti.
micosi sistemiche dovute a patogeni opportunistici – sono infezioni di pazienti con deficienze immunitarie che altrimenti non sarebbero colpite.

LA TIGNA
Note anche come la tigna, le micosi cutanee colpiscono gli strati cheratinizzati dell’epidermide, i capelli, i peli e/o le unghie.
Diversamente dalle micosi superficiali, le micosi cutanee evocano una risposta immunitaria e sono responsabili di un processo di degradazione a carico degli stradi epidermici contenenti cheratina.
Chiamati dermatomiceti, i funghi responsabili delle micosi cutanee sono, per lo più, funghi filamentosi e con la particolarità di riprodursi mediante spore.
In natura, esistono tre generi di dermatofiti: il genere Microsporum, il genere Trichophyton e il genere Epidermophyton.
• Il genere Microsporum comprende funghi unicellulari e pluricellulari. Le specie del genere Microsporum più note sono: Microsporum audouinii, Microsporum canis e Microsporum gypseum. Tutte e tre le specie possono provocare episodi di tigna del cuoio capelluto e sull’intero corpo.
• Il genere Trichophyton comprende funghi unicellulari e pluricellulari. Le specie più conosciute del genere Trichophyton sono: Trichophyton rubrum, Trichophyton mentagrophyes e Trichophyton verrucosum. Il Trichophyton rubrum causa la tigna a livello dei piedi, delle mani, all’inguine e/o unghie.
• Trichophyton mentagrophyes è l’agente infettivo responsabile della condizione nota come piede d’atleta. Il piede d’atleta riguarda le aree comprese tra le dita dei piedi e che provoca: cute arrossata e pruriginosa, ispessimento cutaneo, desquamazione cutanea, formazione di vesciche, piedi maleodoranti e unghie più spesse.
• La specie più importante del genere Epidermophyton è Epidermophyton floccosum. Quest’ultimo può causare tigna a livello dei piedi, delle gambe, delle braccia e delle unghie (onicomicosi).

Terapia delle micosi

Solitamente, per il trattamento di questo tipo di micosi, si preferisce utilizzare farmaci antimicotici per uso topico. Tuttavia, nel caso in cui la terapia topica non sia efficace, il dermatologo può decidere di ricorrere alla somministrazione di antimicotici per via sistemica.
Inoltre, è bene ricordare che per favorire la guarigione, una corretta igiene personale – così come l’igiene dell’abbigliamento e delle calzature risultano essere fattori fondamentali.
I farmaci più utilizzati nelle micosi sono: il Clotrimazolo, il Miconazolo, il Ketoconazolo, ilTerbinafina, il Griseofulvina