L’epididimo è un dotto di piccolo diametro facente parte dell’apparato genitale maschile dell’uomo

 

Regioni dell’epididimo
L’epididimo può essere diviso in tre regioni principali

– la testa 
– il corpo 
– la coda 

Ruolo nell’immagazzinamento di spermatozoi e nell’eiaculazione
Gli spermatozoi che si sono formati nei testicoli entrano nella testa dell’epididimo, avanzano verso il corpo e alla fine giungono nella regione della coda, in cui vengono immagazzinati. Gli spermatozoi che entrano nella testa dell’epididimo sono incompleti – mancano della capacità di muoversi in avanti (motilità) e di fecondare un ovulo. Durante il loro transito nell’epididimo, gli spermatozoi subiscono processi di maturazione a loro indispensabili per acquisire queste funzioni. Il loro tempo di permanenza nell’epididimo può variare e arrivare fino a 13 giorni. inoltre l’epididimo serve a concentrare gli spermatozoi. La maturazione dello spermatozoo viene completata nel tratto riproduttivo della donna (capacitazione).

Durante l’eiaculazione, gli spermatozoi scorrono dalla porzione più bassa dell’epididimo (che ha la funzione di serbatoio d’immagazzinamento). Essi sono così stipati che non è possibile per loro nuotare, ma sono trasportati, grazie all’azione peristaltica di alcuni strati muscolari all’interno del dotto deferente, e si mischiano con i fluidi diluenti delle vescicole seminali e di altre ghiandole accessorie prima dell’eiaculazione (formando lo sperma).

L’epididimo è una delle sole due regioni del corpo ad avere stereociglia (l’altra è l’orecchio interno).