Sistema Circolatorio Linfatico

Il sistema circolatorio linfatico consiste in una serie di vasi che si formano a fondo cieco nei tessuti (forma a “dito di guanto”), essi costituiscono i capillari linfatici.

I capillari linfatici confluiscono in vasi linfatici detti anche vasi precollettori dotati di valvole a nido di rondine che obbligano lo scorrimento della linfa in un’unica direzione centripeta.
A loro volta i vasi precollettori confluiscono in vasi più grandi, i collettori pre- linfonodali.
Tali vasi sfociano in varie stazioni linfonodali lungo il loro percorso.
La linfa rilasciata nei linfonodi ricircola all’interno per poi riversarsi nei collettori post- linfonodali che confluiscono nei più grossi tronchi linfatici convergenti poi nei dotti linfatici, il dotto toracico e il dotto linfatico destro.
Il dotto toracico drena la maggior parte delle regioni inferiori del corpo e la regione toracica sinistra, l’arto superiore sinistro, la parte sinistra del cuore e le metà sinistre di testa e collo sfociando poi nella giunzione giugulo succlavia sinistra.
Il dotto linfatico destro, invece, drena la porzione destra del cuore, l’arto superiore destro, le metà destre di testa e collo, il diaframma, il polmone  destro e la maggior parte del polmone sinistro per confluire poi nella giunzione giugulo succlavia destra.

Il sistema linfatico si oppone ad eccessivi accumuli di fluidi nei tessuti ed è considerato il baluardo di difesa del nostro organismo.

Lungo le vie linfatiche esistono infatti degli organi, chiamati linfonodi  capaci di produrre i cosiddetti linfociti, una serie speciale di globuli bianchi deputata all’eliminazione dei microrganismi ostili.
A differenza del sangue, la linfa non viene spinta dall’attività cardiaca, ma scorre nei vasi mossa dall’azione dei muscoli.
Contraendosi e rilassandosi, questi tessuti funzionano come una vera e propria pompa.
Quando tale azione viene meno, per esempio a causa dell’eccessiva immobilità, la linfa tende a ristagnare, accumulandosi nei tessuti.

Articoli Sistema Circolatorio Linfatico

  • La colorofilla, il sangue vegetale
    La clorofilla è chiamata “sangue vegetale” perché, come il sangue sostiene la vita della razza umana e animale, la stessa cosa fa la clorofilla con le piante
  • blefaroplastica laserLa Blefaroplastica Laser non chirurgica
    La blefaroplastica laser è la tecnica che permette lo stesso risultato della tradizionale blefaroplastica chirurgica senza sottoporsi all'intervento.
  • Anatomia del Fegato: i 4 settori
    Dal punto di vista anatomico il fegato si suddivide in 4 settori: laterale destro, laterale sinistro, mediale destro, mediale sinistro
  • Reflusso gastroesofageo
    Il reflusso gastroesofageo è un fenomeno caratterizzato dalla temporanea risalita del contenuto dello stomaco nell’esofago e può essere fisiologico o patologico
  • Acido Ascorbico: La vitamina C
    La vitamina C svolge un ruolo nella formazione del collagene, della carnitina, degli ormoni e degli aminoacidi. È essenziale per la riparazione delle ferite