Il sistema nervoso parasimpatico è una parte del sistema nervoso autonomo insieme al sistema nervoso simpatico

Il sistema nervoso parasimpatico insieme al sistema nervoso simpatico costituisce il sistema nervoso autonomo.

Il sistema parasimpatico è responsabile delle risposte di tipo “riposo e digestione” ovvero di tutte le attività che si verificano quando il corpo è a riposo, comprese la minzione, l’eccitazione sessuale, la lacrimazione, la salivazione, la digestione e la defecazione. L’azione del sistema nervoso parasimpatico è complementare a quella del sistema nervoso simpatico, che è responsabile delle attività di stimolazione associate alla risposta di tipo “combattimento o fuga”.

Le fibre nervose originano dal tronco dell’encefalo e dal tratto sacrale del midollo spinale. Il nervo vago, il X paio di nervi cranici, ne costituisce l’asse portante.
Il sistema parasimpatico stimola la quiete, il rilassamento, il riposo, la digestione e l’immagazzinamento di energia; come mostrato in figura, presiede ad un sistema di adattamento definito riposo e digestione. In seguito agli stimoli del sistema parasimpatico, aumentano le secrezioni digestive come quelle salivari, gastriche, biliari, enteriche e pancreatiche, la pupilla si restringe, diminuisce la frequenza cardiaca, l’attività peristaltica viene esaltata, si costringono i bronchi e viene favorita la minzione.

Il sistema parasimpatico si contrappone, in tal senso, all’altra branca del sistema nervoso autonomo, denominata sistema simpatico, che favorisce l’eccitazione e l’attività fisica. Il più delle volte l’azione dei due sistemi è finemente bilanciata, senza una netta prevalenza dell’uno rispetto all’altro.

Dal punto di vista anatomico, i nervi del sistema nervoso parasimpatico si distribuiscono ai vasi sanguigni, alle ghiandole salivari, al cuore, ai polmoni, all’intestino, agli organi genitali, agli occhi, alle ghiandole lacrimali e a numerosi altri organi e tessuti.

Funzioni del sistema nervoso parasimpatico
-diminuzione del volume sistolico del cuore, della sua frequenza e della pressione sanguigna

-restringimento della pupilla 

-aumentata secrezione abbondante delle ghiandole salivari

-dilatazione dei vasi sanguigni dei genitali e delle ghiandole dell’apparato digerente

-maggiore mobilità delle pareti intestinali

-contrazione della muscolatura liscia dei polmoni, riduzione del volume

-costrizione delle coronarie

processo accomodativo dell’occhio “normale”

aumento della secrezione dello stomaco, inibizione degli sfinteri e mobilità

-stimola la cistifellea ad aumentare la secrezione di bile

-il pancreas promuove la secrezione

-la vescica stimola la parete e inibisce lo sfintere