Il sistema nervoso somatico è una delle due ampie aree in cui è ripartito il sistema nervoso periferico

Il sistema nervoso somatico è una delle due ampie aree del sistema nervoso periferico.

Che cos’è il sistema nervoso somatico
Il sistema nervoso somatico spedisce, grazie alle sue fibre nervose, i dati riguardo ai movimenti e alle sensazioni dal sistema nervoso centrale al resto dell’organismo e viceversa. È formato dalle fibre nervose periferiche che mandano i dati sensoriali dalla cute e dagli altri organi di senso al sistema nervoso centrale e dalle fibre nervose di movimento che, dal sistema nervoso centrale, sono dirette verso i muscoli scheletrici.

Il sistema nervoso somatico è composto da due tipologie di neuroni: i motoneuroni e i neuroni sensitivi.

I neuroni sensitivi diramano i dati dai nervi periferici al sistema nervoso centrale. I motoneuroni comunicano invece i dati dal cervello e dal midollo spinale verso le  fibre muscolari.

Il segnale nervoso, rappresentato da impulsi elettrochimici, transita sugli allungamenti dei neuroni per venire condotto dal cervello o dal midollo spinale alla cute, agli organi di senso o ai muscoli e in seguito al sistema nervoso centrale.

A cosa serve il sistema nervoso somatico
Il sistema nervoso somatico agisce sui movimenti dei muscoli volontari e sul processo delle informazioni sensoriali unite a stimoli esterni, anche quelli collegati all’udito, al tatto e alla vista.

Inoltre il sistema nervoso somatico è collegato alle azioni involontarie anche chiamate arco riflesso: è questa la situazione in cui i muscoli si muovono in modo involontario, senza prendere ordini dal cervello. Questo evento ha luogo quando una via nervosa entra in relazione esplicitamente con il midollo spinale. Possono esserne un esempio: l’istinto a togliere la mano dopo aver toccato un oggetto caldo o il movimento involontario della gamba quando viene provocato un preciso punto del ginocchio.