La vagina presenta un’importante rete di vascolarizzazione e di innervazione

La vagina riceve il sangue principalmente attraverso l’arteria vaginale, che emerge da un ramo dell’arteria iliaca interna, o dall’arteria uterina. Le arterie vaginali si anastomizzano (si uniscono) lungo il lato della vagina con il ramo cervicale dell’arteria uterina; questo forma l’arteria azygos che si trova sulla linea mediana della vagina anteriore e posteriore. Altre arterie che perfondono la vagina includono l’arteria rettale media e l’arteria pudenda interna, tutti i rami dell’arteria iliaca interna. Tre gruppi di vasi linfatici accompagnano queste arterie; il gruppo superiore accompagna i rami vaginali dell’arteria uterina, il gruppo intermedio accompagna le arterie vaginali e il gruppo inferiore, drena la linfa dall’area al di fuori dell’imene, verso i linfonodi inguinali. Il 95% dei canali linfatici della vagina si trovano entro 3 mm dalla superficie della vagina.

Due vene principali drenano il sangue dalla vagina, una a sinistra e una a destra. Queste formano una rete di vene più piccole, il plesso venoso vaginale, ai lati della vagina, che si collega al plesso venoso uterino, a quello vescicale e a quello del retto. Questi alla fine si riversano nelle vene iliache interne.

L’innervamento della vagina superiore è fornito dalle aree simpatica e parasimpatica del plesso pelvico. La vagina inferiore è innervata dal nervo pudendo.